Rumors of War

No Finger Nails – Mc Baco – Ortica (Emanuela Bartolotti)

di Alessandro Trabucco

 

Non è la prima volta che per un proprio video musicisti si affidino al disegno e all’animazione, trovando in essi dei mezzi efficacissimi all’espressione dei contenuti trattati dalle loro creazioni.
Vengono in mente pochi e selezionati precedenti illustri, come il brano dei Radiohead (Paranoid Android) e alcuni video di Steven Wilson (The Raven that Refused to Sing, Drive Home). Forse attraverso il disegno e l’animazione è piu’ facile rappresentare certe sensazioni, o certe paure, piuttosto che con immagini piu’ realistiche di fiction, probabilmente non in grado di restituire la giusta misura poetica e metaforica degli argomenti affrontati.
Alla fine diventano dei veri e propri racconti, anche quando le tematiche non sono frutto di fantasia, ma eventi dolorosi che purtroppo accadono quotidianamente in ogni parte del pianeta.
La guerra per esempio, non facile da affrontare senza cadere nelle facili trappole della retorica e della propaganda.
Rumors of War è un brano del collettivo No Finger Nails che fa a capo al produttore musicale in homerecording Andrea Presicce. La caratteristica di questo tipo di produzioni musicali è proprio la collaborazione, la ricerca di piu’ figure professionali in grado di partecipare alla realizzazione di esperienze multidisciplinari di ampio respiro, come in questo caso specifico.
La voce solista di MC Baco, molto conosciuto nell’ambiente del reggae italiano, e l’apporto decisivo delle immagini e della regia di Ortica (Emanuela Bartolotti) con la collaborazione di Roberto Mencherini, creano un video suggestivo molto coinvolgente.
Una tematica delicata e al contempo molto dura, vista dalla parte di chi la guerra la subisce, non soltanto fisicamente ma anche, e soprattutto, emotivamente.
La tecnica è quella tradizionale 2D e i disegni sono tutti eseguiti a matita da Ortica, una lavorazione manuale minuziosa ed altrettanto faticosa che vede la realizzazione di tantissime tavole poi montate in successione a “passo 3” da Ortica stessa e, nel montaggio finale, ancora da Roberto Mencherini.
Risalta innanzitutto la massiccia presenza di volti di persone comuni, donne e uomini rappresentativi di uno spaccato di Umanita’  che esprime con gesti semplici, come un abbraccio o un bacio appassionato, le sensazioni di affetto, apprensione e angoscia che vive.
L’artista raffigura queste scene in bianco e nero, con un disegno al tratto sciolto e ben controllato, tutto su sfondi colorati indefiniti, accentuando in questo modo il contrasto tra i soggetti disegnati e le cromie sottostanti. Eserciti in assetto di guerra, cingolati in marcia, bambini che giocano con piccoli oggetti bellici, fucili spianati, politici in conferenza stampa; con il testo interpretato da Mc Baco il video è una sorta di documentazione / denuncia (come nel miglior stile di un certo tipo di musica) verso gli affaristi della guerra, allo stesso tempo sostenitori, neanche tanto occulti (attraverso il mercato delle armi) e detrattori di facciata (per evidenti motivi elettorali e di potere) della guerra.
Questo video rappresenta quindi un perfetto connubio tra suono, parole e immagini, trovando nei disegni di Ortica (Emanuela Bartolotti) la massima espressione e “traduzione” visiva di un testo non sempre semplice da interpretare e comprendere fino in fondo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. dettaglio

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora si acconsente a questo.

Chiudi