Robert & Shana ParkeHarrison, un connubio artistico tra sogno e realta' 

Robert & Shana ParkeHarrison, un connubio artistico tra sogno e realta’ 

Robert & Shana ParkeHarrison, Intermission, 2015
From the Precipice series
30 x 43″, 40 x 57″ pigment print
Total edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

 

di Laura Luppi

Un soliloquio (dal latino solus, «solo», e loquor, «parlare») non è certo un monologo (dal greco ma’³nos, «solo», e la’³gos, «discorso»). Quest’ultimo infatti si svolge in presenza di qualcuno, fosse un intero pubblico o una sola persona. Il primo, invece, viene rivolto a se stessi, quando si è o si pensa di essere soli, come nei drammi poetici. Ed è questo che propriamente accade al personaggio ritratto in “Soliloquy”, appunto, uno dei lavori piu’ recenti della coppia artistica Robert e Shana ParkeHarrison. Davanti a una platea di sedie vuote e abbandonate, accatastate a pochi passi da uno scenario di distruzione e desolazione, un uomo in eleganti abiti fissa il suo orizzonte dall’alto di un palco dismesso. A terra il suo cappello ci indica forse un gesto di umilta’ , di sconfitta e allo stesso tempo di rispetto verso cio’ che lo circonda, verso cio’ che muove le sue solitarie emozioni e introspettive riflessioni. Assorto nei pensieri, sembra non proferire parola, eppure molto pare dire davanti agli occhi di chiunque si lasci trasportare nell’onirico mondo del duo ParkeHarrison.
Uniti professionalmente e nella vita privata, Robert e Shana fondono sinergie e competenze in progetti fotografici dal forte impatto pittorico, surrealista di stile, affascinante nell’estetica e coinvolgente nel messaggio che racchiude. Gli studi di fotografia e l’abilita’  performativa di lui ben si miscelano con la sensibilita’  coreografica tipica della danza e con l’alchimia della lavorazione artigianale dei metalli del trascorso scolastico di lei. Come ingredienti di una pozione magica, le personali doti, le ispirazioni e le qualita’  dei due artisti si fondono per realizzare scatti di una dimensione parallela a quella in cui crediamo di abitare, ma a cui ognuno di noi sente intimamente di appartenere. La natura impoverita dalla violenta mano dell’uomo, simboleggiata da aridi e spogli panorami, rimanda senza dubbio alle nostre responsabilita’  in merito alla mancata cura del pianeta, sempre piu’ maltrattato da esigenze egoiche. Non a caso l’«Everyman» dei ParkeHarrison, il protagonista rappresentato in passato come una sorta di guaritore della Terra, oggi si interroga sulla condizione umana e su quale futuro lo attenda dopo il fallimento delle sue precedenti azioni. Navigatore pronto ad esplorare luoghi sconosciuti in “Sojourn”, tecnico maldestro in “Downpour”, egli non perde la speranza di poter rimediare agli sbagli commessi e muovere passi migliori a partire dalle sue cadute. A guardarlo, dunque, spaventa ma non troppo quel precipizio sopra al quale si trova prigioniero nel dilemma di tagliare o risparmiare il tronco d’albero da cui dipende l’equilibrio sospeso tra il tutto e il nulla di “Precipice”. L’essenzialita’  del pensiero dell’individuo, la presa d’atto dei falsi miti rincorsi e dei prossimi propositi da strutturare per salvare la natura e con essa se stessi trovano, grazie ai ParkeHarrison, terreno su cui fiorire nell’immaginazione. Come in un giorno di primavera tra farfalle e buoni valori da seminare, o all’ascolto di quel rumoroso silenzio di oracoli dalla forma di enormi megafoni, tutto ci riporta ancora una volta all’incanto, o a quella sorta di limbo in cui siamo rapiti quando la mente visualizza immagini fantastiche nel dormiveglia della nostra coscienza. Che il mondo ci parli attraverso l’immaginazione non deve meravigliare; in fondo, come ricordava Lewis Carroll, “Che cosa è la vita, se non un sogno?” (“Life, what is it, but a dream?”)

 

Marito e moglie, Robert e Shana ParkeHarrison collaborano artisticamente da molti anni. La loro monografia “The Architect’s Brother”, è stata pubblicata da Twin Palms Publishers nel 2000, e in seconda edizione nel 2002. Molte loro opere sono presenti in numerose collezioni, a Los Angeles County Museum of Art, al Whitney Museum of American Art (NYC), al Museum of Fine Arts (Houston) e all’International Museum of Photography presso George Eastman House.

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, Riverview, 2015
From the Precipice series
42¾ x 30″ pigment print
Edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, Nature Morte, 2015
From the Precipice series
42¾ x 30″ pigment print
Edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, Downpour, 2015
From the Precipice series
41 x 30″, 54 x 40″ pigment print
Total edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, Soliloquy, 2015
From the Precipice series
30 x 40″ pigment print
Edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, Sojourn, 2015
From the Precipice series
30 x 45½” pigment print
Edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, Precipice, 2015
From the Precipice series
30 x 39½” pigment print
Edition of 7 + 1 AP
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, Logic of Spring, 2015
From the Precipice series
30 x 38″ pigment print
Edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

ParkeHarrison

Robert & Shana ParkeHarrison, First of May, 2015
From the Precipice series
30 x 40″, 40 x 53″ pigment print
Total edition of 7
© Robert & Shana ParkeHarrison / image courtesy Catherine Edelman Gallery, Chicago

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. dettaglio

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora si acconsente a questo.

Chiudi